Sassuolo-Sampdoria 1-0

Belin, che Doria! Visto che le prossime le si gioca semplicemente per onore di cronaca, spero di vedere facce diverse, per vedere di che pasta sono fatti i non-titolari, nell’ottica del campionato prossimo. Questo, oramai, quello che doveva dire l’ha detto. Spero anche che Ferrero si astenga dalle sue oramai settimanali fregnacce. Mi sono rotto i coglioni di sentire parlare di calciomercato, allenatori, quarantini e clausole rescissiorie dal presidente dell’ U.C. Sampdoria. Non siamo il Napoli o la Lazio, perbacco. Gran parte della colpa per l’indolenza di questo gruppo di ignavi sta secondo me anche in queste cose.

38
Rispondi

17 Discussioni
21 Risposte
0 Abbonati
 
Commento con più reazioni
Discussione più calda
17 Autori dei commenti
GecoOTILLAFdallastellaallastallaDoc HolidayIl_Duca Autori di commenti recenti
  Sottoscrivi  
Notifica per
Il_Duca
Utente

visto nulla, mi bastano (e avanzano) i vostri commenti…

chabal
Utente storico

…lo stesso per me…un film che stiamo guardando da tempo,un film nauseante…

oldblucerchiato
Utente storico

Non vorremo mica alterare il campionato? Abbiamo passeggiato a Torino e dobbiamo fare lo stesso contro il napoli. Abbiamo regalato a Benevento,Crotone,Chievo,Bologna,Sassuolo,Cagliari,Udine :dobbiamo far vincere la Spal. Ma credo che i ragazzi sensibilissimi a questi aspetti umani rispetteranno ampiamente questo loro nobile compito. E noi ? Noi fossimo furbi non andremmo neanche in 2 a vedere Sampdoria Napoli. Gradinata deserta. Un solo striscione : ora ci vedete come noi vi vediamo da 4 mesi.

uber
Utente storico

E’ avvilente sentirsi rassegnati, però è esattamente lo stato d’animo che ho addosso da settimane.
Non cambierà nulla, anche in futuro: ci sarà la solita programmazione economica (comprare bene e vendere meglio) che verrà anteposta alla programmazione sportiva. Quindi libertà di comprare (ma soprattutto vendere) fino all’ultimo secondo disponibile, e una volta portata a casa la pellaccia, che sia marzo o giugno, libertà per tutti.
Ci faremo andare bene anche questo, l’importante sarebbe che stessero zitti.
Tutti.
Dal presidente (altro che lo scudo in tre anni… Nemmeno il coraggio di fare i gironi di europa league) all’allenatore fino all’ultimo dei giocatori.
Pure populista mi hanno fatto diventare.

Hubble
Utente

Si chiama “esame di realtà”…

James71
Utente

La fredda cronaca!!!

OTILLAF
Utente

Chiuderemo verosimilmente al nono posto in classifica avendo il settimo monte ingaggi della Serie A al pari del Torino, va bene così dai, la classifica finale è più o meno quella del monte ingaggi (almeno per quel che concerne la parte sinistra), posizione più, posizione meno, con l’eccezione dell’Atalanta. Ciò significa che bene o male abbiamo performato il giusto, senza andare a scomodare valori aggiunti apportati da presunti maestri, profeti, nani o ballerine. Va bene così di questi tempi. FORZA DORIA!

Geco
Utente

scusa qual’e’ la fonte?

chabal
Utente storico

Forza Doria Sempre!
MA…vedere questo ampio finale di campionato lasciato agli altri non và bene.Non và bene per niente.Parlo solo di campo,la differenza tra i primi 3/4 mesi e il resto è veramente troppo ampia;si son viste 2 squadre nello stesso campionato.
(facendo la media il tuo discorso torna,però che tristezza dai…)

roberto81
Utente storico

La Samp ha l’ottavo monte ingaggi della serie A https://www.sportface.it/calcio/serie-a/serie-a-2017-18-il-monte-ingaggi-delle-20-squadre-juventus-1a-poi-ce-il-milan-classifica-milioni/240852 Non è pari a quello del Torino, ci sono otto milioni di differenza. Eccezione positiva alla classifica è l’Atalanta che con 27 milioni di euro oscilla tra il settimo/sesto posto…..negative il Milan che paga una fucilata di ingaggi per una squadra che ha dovuto rincorrere buona parte dell’anno per entrare in El e tutto sommato proprio il Torino.

Geco
Utente

Ok. Adesso torna gia’ di piu’. Credo che qui nessuno abbia da dire sul piazzamento ma su alcuni atteggiamenti di squadra e societa’ che sono ormai ricorrenti negli ultimi anni

Euro-Sir
Staff

Sul piazzamento in sé non c’è nulla da dire: se a settembre ci avessero detto che avremmo finito noni con più di 50 punti avremmo firmato tutti.
Quello che a me personalmente non piace è sentir dire che tanto “l’obiettivo iniziale non era questo”, come se non fosse possibile sovvertire una gerarchia sulla carta.
Suona tanto come scusa, come una frase detta per pulirsi la coscienza, invece di aver voglia di stupire e di sovvertire i pronostici.
Ranieri e il Leicester non hanno mica detto che l’obiettivo non era vincere la Premier… E nel nostro caso si trattava di tenere una posizione che abbiamo occupato per tre quarti di campionato, solo due o tre posti sopra quello che poteva essere il nostro obiettivo.
E’ questa sensazione di una rinuncia nei fatti – mentre a parole si diceva il contrario – che lascia l’amaro in bocca… E neanche poco, almeno personalmente.

Geco
Utente

Io credo che Dalla da settimane abbia perfettamente centrato il punto. Se certe priorità non le sente la societa’ e’ impossibile sperare che le sentano i giocatori

OTILLAF
Utente

Scusate se rispondo solo ora… La fonte che avevo trovato io era Ultimo Uomo, in cui spiegavano che il monte ingaggi del Torino era errato a 45 e lo riportano allo stesso livello della Samp: http://www.ultimouomo.com/guida-ai-monte-ingaggi-della-serie-a-2017-18/

Geco
Utente

La stessa Gazzetta di proprieta’ del presidente del Torino? Bello il gioco del far vedere all’inizio del campionato che hai su uno squadrone salvo poi rettificare il numero quando ti sei reso conto che stai facendo una figura di merda ???. Han sbagliato “solo” di 7 milioni…

Doc Holiday
Utente

Il monte ingaggi non dice tutto, ma dice molto. La squadra nel complesso ha fatto quello che doveva e per cui è stata pagata, ossia ha rispettato più o meno la propria dimensione, senza infamia e senza lode.
Un po’ più sconfortante è il modo in cui questo è avvenuto, con una seconda parte di campionato che ha lasciato davvero l’amaro in bocca a tutti ed ha ridimensionato molti entusiasmi iniziali (tra i quali il mio).
Fattore questo non secondario perché la tifoseria della Samp ha da sempre dimostrato di essere un vero e proprio valore aggiunto, e depauperarlo sarebbe criminoso.

Il_Duca
Utente

Mia personale sensazione.
Per questa Società (Proprietà) il successo economico ha più importanza del successo sportivo: non vuol dire che il successo sportivo venga schifato, ma lo stesso viene perseguito solo se porta vantaggi economici.

Quindi, per fare un po’ d’esempi a braccio:
– ha senso allestire una squadra al risparmio? No, perchè si rischia di retrocedere con grave danno economico.
– ha senso investire (anche non poco) in 3/4 giocatori all’anno con l’obbiettivo di rivenderne (bene) 1/2 l’anno successivo? Si, perchè la strategia è stata individuata come l’unica possibile per una realtà delle nostre dimensioni

Già questi due esempi portano quasi da soli, quasi inevitabilmente al “ranking stipendi” di cui si parlava sopra.

Quasi come conseguenza:
– se ci capitasse l’anno superbuono (stile Leicester) con vista champions, la Società farebbe il possibile e anche di più per andarci? Secondo me si, perchè la Champions porta quasi sempre vantaggi economici
– se, come quest’anno, ci capita l’anno “abbastanza buono” con vista europaleague?? Secondo me no, perchè questa non porta quasi mai vantaggi economici.

Tutto qua
Freddo, razionale, spiegabile

Ultime due domande:
– Ma così funziona? a malincuore mi viene da dire di si, perchè questa società (che a pelle, lo sapete non mi piace) ha trovato un modo dignitoso di andare avanti: si autofinanzia, ha i bilanci in regola, è anche virtuosa negli investimenti a lungo periodo (vedi centro sportivo)
– MA COSI’ CI PIACE??? mah …io posso anche comprendere, ma “piacere” è un’altra cosa…e a occhio mi sembra di essere in buona compagnia

uber
Utente storico

Secondo me non c’è un distinguo tra Europa League e Champions, nel senso che pure la coppa più importante va preparata allestendo una squadra figlia di una programmazione.
Programmazione che noi non ci possiamo permettere… Noi abbiamo la necessità di poter vendere chiunque in qualunque momento e di non sentire il fiato sul collo per (eventualmente) rimpiazzare i partenti.
Comunque, al di là di tutto, le dichiarazioni sul non accontentarsi e sulla voglia di vincere qualcosa le ha fatte il presidente (ripetutamente), non io… Un po’ di morigeratezza, in tutti i sensi, sarebbe la benvenuta.
A me sta bene tutto: bilanci, conti, il mercato delle vacche, però diamine, stiamo ancora parlando di sport… Smettere di giocare a marzo perché qualificarci per l’europa league può essere pericoloso non lo trovo un modo dignitoso di andare avanti…

chabal
Utente storico

L’ultima frase la faccio anche mia.
Si parla di sport caxxo!

James71
Utente

Duca io credo che ci sia anche enorme differenza tra arrivare 5 e arrivare 7. Entrare già nei gironi EL credo che non farebbe così schifo, sia dal punto di vista economico che da quello di valorizzare ulteriormente la rosa……..arrivare 7 invece è un rischio troppo grande, vorrebbe dire cominciare a giocare a luglio.
Per il resto la tua sensazione personale coincide con la mia.

Il_Duca
Utente

Precisazione che condivido al 100%

Doc Holiday
Utente

Forse siamo diventati davvero tutti troppo buoni e troppo sensati. La verità è che sono mesi che questi una volta per l’altra fanno cagare, e nessuno glielo fa notare, a partire dalla società per arrivare all’allenatore e per finire con i tifosi. E allora va bene così.
P.S. mi scuso per lo sfogo e per il linguaggio non proprio da gentleman.

Geco
Utente

Ma Doc, non saprei… vai a farti un giro sulla pagina ufficiale di facebook dell’ U.C. Sampdoria, leggiti un po’ di commenti ai pre e post partita e poi dimmi te quanta bravura e buon senso ci trovi. La parte sana della tifoseria e’ in minoranza. un po’ per fare da contrasto all’orda di imbecilli e un po’ spiazzata, come tutti, dall’ alternarsi di vittorie con juve e roma a sconfitte con Crotone e Benevento non so cosa di diverso avrebbe potuto o dovuto fare a questo giro