24
Rispondi

11 Discussioni
13 Risposte
0 Abbonati
 
Commento con più reazioni
Discussione più calda
11 Autori dei commenti
oldblucerchiatoHubbleOTILLAFGecoDoc Holiday Autori di commenti recenti
  Sottoscrivi  
Notifica per
Giovaaa91
Utente

Mi dispiace, ma non è una tragedia. Giampaolo evidentemente non era più convinto della sua utilità, la società è riuscita a guadagnarci mi pare 6 milioni e probabilmente verrà dato più spazio a Kownacki. L’aspetto più fastidioso dell’operazione è l’averlo ceduto all’Atalanta e non all’estero. Comunque buona fortuna panterone

chabal
Utente storico

Dopo anni che volevo un centravanti vero adesso viene ceduto…pazienza…ad ogni modo seconda parte della stagione deludente anche la sua.Ora grande fiducia nella crescita di Kownacki sperando che lui diventi “il centravanti “!ALE’!!!
Ciao Zapata CIAO

Doc Holiday
Utente

Non mi stapperò i capelli, e Giampaolo certamente nemmeno, però il suo tutto sommato lo ha fatto e ha anche fatto una decina di gol.
Quindi mi aspetto semplicemente che venga sostituito con uno che almeno non faccia peggio e costi meno. Altrimenti mi riesce difficile capire.

Euro-Sir
Staff

Sul merito tecnico della cessione non mi esprimo, perché evidentemente il giocatore è stato ritenuto sacrificabile.
Secondo me avrebbe potuto migliorarsi ulteriormente nella prossima stagione, quindi mi resta quella sensazione di incompiuto.
Ormai, soprattutto con questa proprietà, ho perso la speranza di vedere dei giocatori indossare la nostra maglia per più di una o due stagioni, nonostante i discorsi sulla passione sono riusciti a togliere ai tifosi anche il piacere di affezionarsi ad un calciatore… Pazienza.
La cosa che mi fa davvero incazzare è che, dopo quello che è successo lo scorso anno con quella gran merda di Ilicic, abbiamo ceduto la nostra punta titolare ad una diretta concorrente con una formula per lei vantaggiosa quando a parti invertite loro non si sono fatti problemi a buttarcelo nel culo… Così, tanto per dire.
Detto ciò, buona fortuna a Zapata, che non si è mai risparmiato con la nostra maglia addosso.

Giovaaa91
Utente

Sinceramente non condivido il discorso della proprietà che non tiene i giocatori più di una-due stagioni. Forse l’unico che è stato venduto per “gola” prima che avesse concluso il suo ciclo da noi è Skriniar, ma per il resto francamente non vedo altri esempi del genere. Schick sappiamo tutti com’è andata, Torreira in altre società (anche più grandi di noi) sarebbe già andato via l’anno scorso sulla spinta di quella merda di procuratore, Praet probabilmente rimane, Bere e Linetty pure. Viviano e Silvestre se ne vanno dopo anni di permanenza. Zapata chiaramente non piaceva al mister, a quel punto che senso avrebbe tenerlo. È il calcio moderno ad averci tolto la possibilità di affezionarci ad un calciatore. Non so, a questa società si può dire tutto, ma incolparla di questo mi sembra ingeneroso

Geco
Utente

Il problema non e’ tenere un giocatore uno o due anni. Il problema e’ l’atmosfera da stazione di transito e lo scarso senso di identita’ che si riflette anche sui risultati sportivi. Questa atmosfera l’ha creata la societa’ con le sue politiche, probabilmente non senza accorgeresene ma accettandola come il male minore . Politiche come per esempio la proliferazione di clausole rescissorie nei contratti fatti gli ultimi anni. Se il giocatore arriva e dopo buone prestazioni e qualche goal sa di essere padrone del proprio destino diventa quasi impossibile gestirlo

Il_Duca
Utente

Hai perfettamente ragione ma a mio parere è più colpa del “sistema calcio al giorno d’oggi” che della Società Sampdoria.
Tristemente la “stazione di transito” è l’unica dimensione che garantisce la sopravvivenza ad una realtà come la nostra (purtroppo)….

Geco
Utente

Sono d’accordo fino ad un certo punto Duca. Si puo’ vendere un giocatore dopo un anno, perche’ come dici e’ l’unica cosa da fare, anche senza farlo sentire in transito mentre e’ con noi. Chiaro che se un giocatore sa di valere il doppio della clausola rescissoria fa quello che vuole. Diversamente gli fai sudare la cessione al top team fino all’ultimo secondo. Questa e’ la differenza.
Comunque sull’impegno di Zapata mentre e’ stato con noi non ho nulla da recriminare. I casi sono altri.

Giovaaa91
Utente

Beh però bisogna anche contestualizzare. La clausola rrscissoria di Torreira è stata messa l’anno scorso per tenerlo ancora un anno. Le clausole rescissorie di Schick e Praet sono state inserite perché volute dai giocatori come condizione per venire, ricordo che su entrambi c’era grande concorrenza, evidentemente non metterle avrebbe significato non acquistare il giocatore. L’anno scorso l’ossatura è stata mantenuta, quest’anno sono stati ceduti i giocatori considerati evidentemente “a fine ciclo”. Che i giocatori ci vedano come la tappa prima del grande salto non penso dipenda dalla dirigenza. Ecco forse quello che in questo senso non aiuta e che rimprovererei loro è il fatto di non essere chiari nel sottolineare l’importanza del risultato sportivo come fine principale e della valorizzazione della rosa come conseguenza. Troppo spesso si ha la sensazione che le due cose siano su piani diversi ma non nel giusto ordine…

Geco
Utente

Sono d’accordo. Il mio post era piu’ una constatazione che una critica. Penso comunque che il passo per creare quel pizzico in piu’ di agonismo e identita’ non sia
di quelli da gigante e ne gioveremmo un po’ tutti. Societa’ per prima

roberto81
Utente storico

Cessione che non condivido ne capisco. Capisco che davanti si cerchi gente da palla a terra, ma in virtù del fatto che per ampissimi spezzoni del campionato quel gioco batte in testa (per tanti motivi) Un attaccante fisico che lavora per la squadra, la fa salire e un po’ di goal li fa, mi sembra avventato privarsene.

chabal
Utente storico

Concordo!Esempio di questo lavoro “sporco” Giroux centravanti francese a zerogol(mi pare),ma sempre in campo, nella Francia finalista del mondiale.
Un FaustoRossini in salsa francoise.
(finesse de chabal)
;-)

marcez
Utente

Boh, francamente a me non è mai piaciuto esteticamente (buliccio) nè tecnicamente, anche se gli riconosco una grinta ed una forza fisica che quest’anno si sono rivelate fondamentali in certe partite e che mancheranno sicuramente il prossimo campionato.
Non mi è chiaro se sia stata volontà del giocatore o del mister (che non mi pare abbia mai nascosto di non gradire giocatori di quel tipo) o entrambi, sta di fatto che l?atalanta ha fatto un’offerta buona sia a noi che al giocatore e l’affare è andato in Porto.
Non mi strappo i capelli ma un po’ mi spiace, ci sarà finalmente il modo di vedere il polacco all’opera.

Geco
Utente

Quello che penso di buono su Zapata l’ho gia’ scritto nell’altro topic. Al di la’ del condividere o meno la cessione, alzi la mano chi non si aspettava che con un offerta superiore al prezzo di acquisto non lo avrebbero venduto. Preso l’anno prima dei mondiali ad un prezzo importante. Giovane ma non giovanissimo. Problemi fisici frequenti. Nessuna sorpresa per quanto mi riguarda. Mi lascerebbe piu’ perplesso una valutazione negativa di Giampaolo sul tipo di giocatore invece perche’ secondo me aveva consentito alternative tattiche molto interessanti. Spero quindi che un giocatore simile che alzi l’altezza media in campo venga preso

Il_Duca
Utente

Mi accodo: spiace ma senza farne una tragedia…
Spiace (di più) per dove è andato

oldblucerchiato
Utente storico

E’ probabile che questo calciatore sia stato preso lo scorso anno sotto la spinta della necessità (lui e strinic), che sia stato pagato troppo con quasi nessun margine di plusvalenza (perché qui si ragiona così al 100%) e che di fronte a 26 milioni la società lo abbia ceduto per valutare con più calma l’acquisto di quella punta che lo scorso anno era diventato un problema perché dopo le cessioni di Schick Muriel e Skriniar, a qualunque società chiedevamo un giocatore quella ne moltiplicava per due il prezzo. Ciò detto penso che faticheremo non poco a trovare un sostituto perché , esclusi i top -inavvicinabili- non vedo all’orizzonte un attaccante che abbia le sue qualità e un prezzo da “plusvalenza”. La società ha però dimostrato di sapersi muovere bene. Di certo , a differenza di molti che scrivono qui, non concordo con l’affidare il ruolo di prima punta al giovane polacco: è bravo ma di rischi quest’anno, con la formazione che stiamo allestendo ne corriamo forse, dico forse, troppi.Almeno ad oggi.

Geco
Utente

“Sotto la spinta della necessita’” e’ un sinonimo di “cagata” in pratica ?

oldblucerchiato
Utente storico

ahahahahaha..no..no… :)

Hubble
Utente

Quello che a me più inquieta è il cambio totale della “spina dorsale” della squadra: portiere, centrale difensivo, regista e punta. Cambiarli tutti insieme è rischioso secondo me. E’ vero che in società negli ultimi anni hanno sempre azzeccato i cambi, ma un cambiamento così grande mi preoccupa un po’. Spero che i sostituti siano all’altezza e che magari abbiano un po’ più di “cazzimma” soprattutto a fine anno calcistico.