calciomercato

Viviano allo Sporting Lisbona

http://www.sampdoria.it/viviano-allo-sporting-il-saluto-di-ferrero-e-della-sampdoria/

Nell’aria già da un po’, si concretizza il passaggio del nostro portiere titolare alla squadra portoghese.

Sul portiere nulla da dire, qui da noi ha giocato ottime stagioni con rari errori, ma alla persona non sono riuscito mai ad affezionarmi troppo.

Comunque buona fortuna.

Qualche giorno fa è stato preso a titolo definitivo Belec, ma penso che per sostituire Viviano arriverà qualcuno di più rodato.

 

13
Rispondi

10 Discussioni
3 Risposte
0 Abbonati
 
Commento con più reazioni
Discussione più calda
10 Autori dei commenti
GecoOTILLAFoldblucerchiatoIl_Ducamarcez Autori di commenti recenti
  Sottoscrivi  
Notifica per
Geco
Utente

di tutti i motivi plausibili che mi vengono in mente per questa separazione non ne trovo uni che mi convinca sull’opportunita’ di rinunciare ad un portiere al netto di alti e bassi comunque affidabile. Vediamo con chi verra’ sostituito ma non ci sono piu’ di 4 o 5 portieri in A con cui lo avrei cambiato

Doc Holiday
Utente

Penso anch’io che la scelta sia stata del mister, che evidentemente ha voluto rinnovare una squadra che ha deluso sotto l’aspetto della motivazione e della personalità.
E comunque Viviano non era più quello di due anni fa, e il suo rendimento complessivo secondo me quest’anno ha raggiunto appena la sufficienza. E’ certo poi che se ne prendiamo uno peggio…

roberto81
Utente storico

Io vado contro corrente, il Viviano dell’ultimo anno èstato un discreto problema. Dietro nella passata stagione siamo stati tutto fuorchè impermeabili e a mio parere una discreta dose di responsabilità la ha lui. Non so se per motivi fisici legati all’infortunio dal quale fatichi a riprendersi, ma il primo Viviano visto a Genova era altra cosa. Altro paio di maniche la figura con cui lo rimpiazzeremo, ma per come la vedo io un problema portiere c’era.
In bocca al lupo a lui comunque perchè nell’anno di Montella diverse pezze le ha messe.

Doc Holiday
Utente

Comunque gli auguro ogni fortuna per la sua nuova avventura.

vivoxlei
Utente

Gli auguro buona fortuna. Secondo me il primo Viviano meritava anche una maglietta azzurra. Mi è sempre sembrato sinceramente affezionato alla maglia che ha indossato, anche se è nota la sua passione viola.
In bocca al lupo.

Euro-Sir
Staff

Sono molto affezionato a Viviano, secondo me è stato uno dei migliori portieri che abbiamo avuto negli ultimi decenni.
Di lui ho sempre apprezzato anche la schiettezza fuori dal campo e un modo di vivere il calcio molto più vicino ai tifosi che ai calciatori. A differenza di molti suoi colleghi, ha dimostrato di non vivere in una torre d’avorio, come testimoniato dalla sua partecipazione ad iniziative per lo sviluppo di zone “difficili” della città.
Insomma, uno sportivo e un uomo di spessore, che credo sia anche sinceramente affezionato alla Samp, (pur essendo tifoso Viola, cosa che non si discute assolutamente).
Per tutti questi motivi la sua cessione mi ha dapprima sorpreso e poi anche amareggiato, perchè mi è parso che lo si sia “scaricato” con un po’ troppa fretta.
Dal punto di vista prettamente tecnico, ribadisco che si tratta di un portiere di assoluto valore, reduce da una stagione travagliata per problemi fisici che hanno lasciato qualche strascico anche in alcune prestazioni non proprio di alto livello. Però, ad essere onesti, nella sua permanenza in blucerchiato sono stati molti di più i punti salvati di quelli fatti perdere.
La cosa che mi lascia perplesso è che il presidente ha dichiarato che arriverà un portiere di livello, ma se guardo alla realtà del calcio italiano sono pochi gli estremi difensori attualmente migliori di Viviano (e chi li ha se li tiene) e altrettanto pochi i giovani di prospettiva che siano già in grado di garantire un rendimento adeguato. Forse all’estero si trova qualcosa di più, ma pur sempre a prezzi esorbitanti.
I nomi che circolano non sono obiettivamente di livello nè migliori di Viviano, quindi mi viene da chiedermi il motivo di questa cessione, con conseguente rivoluzione in un ruolo dove avremmo potuto essere più tranquilli (con Viviano e, all’occorrenza, Belec).
Se la ragione della cessione è stata la “solita” ricerca della plusvalenza, allora c’è poco da discutere: è ormai chiaro che il risultato sportivo per questa proprietà è assolutamente in secondo piano.
Se, viceversa, la valutazione è stata fatta dall’allenatore, la sensazione è che si tratti più di un problema di carattere che di tecnica (al netto di alcuni svarioni, pochi portieri hanno il piede di Viviano per far ripartire l’azione) e allora spero che non si vada a perdere anche la poca grinta che avevamo.

Detto questo, auguro a Viviano tutto il meglio e lo ringrazio per aver di fatto impedito una retrocessione un paio di anni fa. Di sicuro tiferò per lui in questa nuova avventura… In bocca al lupo!
P.S.: davvero bello il suo saluto su instagram: genuino e spontaneo.

marcez
Utente

Buona fortuna ad uno dei migliori numeri uno degli ultimi tempi.

Il_Duca
Utente

Mi associo a chi vede “ramazzata di spogliatoio”
Indubbiamente uno dei migliori portieri visti di recente, perfetto per la nostra dimensione.
Buona fortuna!

oldblucerchiato
Utente storico

Persona simpatica che negli ultimi due anni ha avuto una notevole involuzione. Non so chi arriverà ma , mio personale parere, in serie A ,in questo momento non vedo grandi differenze fra le eventuali scelte per la sostituzione. Dico di più: non vedo grandi portieri in assoluto,Allison escluso. E’ probabile che sia in atto un cambiamento di “atteggiamenti” voluto dal mister ma anche dalla dirigenza. Buona fortuna a Emiliano.

OTILLAF
Utente

Ciao Emiliano, per me eri un buon portiere ed uno che pareva “crederci” in noi. Buona fortuna!!!

Geco
Utente

E’arrivato Audero, gia’ in ritiro, con una formula per cui se e’ scarso sono cazzi acidi nostri, mentre se fa bene ci guadagna soprattutto la Rube. Un tipo di operazione che solitamente si fa con squadre di divisione inferiore. Visto che i nostri non sono dei fessi inizio a pensare che l’uscita di Viviano sia dovuta a motivi seri e non alla plusvalenza fatta, ad una strategia di rinnovamento o a qualche screzio minore